L'ep di Humpty

by Humpty Dumpty

/
  • Streaming + Download

    Scarica un po', va'.
    Purchasable with gift card

     

1.
Ero un robot 02:54
Io già lo so non sono adatto anche se adesso mi sveglio di scatto Se ora una forma di vita chiama io mi ritrovo pur senza una trama Una volta dicevo: io sono un robot dorso cromato lo sguardo lucente programmato per essere assente e senza uno scopo mi hanno sconnesso dimmelo tu cosa sono adesso Una volta dicevo: io sono un robot Una volta mai due io ero un robot
2.
Linda Blair 04:06
Ed aspetterò la fine del tuo ciclo per poter finire un’altra canzone su di te non è facile perché c’è un’enciclica papale contro noi contro te e me il tuo vero nome so qual è il tuo vero nome non è il tuo ma Linda Blair Pazuzu Satana non riesco a liberarti – non riesci ad impigliarmi tu comincerai a vivere quando io morirò per te e crepo io non Satana e non Gesù my Christine il tuo vero scopo so qual è la tua vera meta non son io ma Damien 6 6 6 the Omen Chri-sti-ne Chri-sti-ne Chri-sti-ne S’il vous plait baisez moi for a day for art’s sake nouvelle Justine non riesco a liberarti – non riesci ad impigliarmi io comincerò a vivere quando tu morirai per me e vinco io non Ratzinger non Dracula né Frankenstein il tuo vero nome so qual è il tuo vero nome non è il tuo né Linda Blair né Pazuzu né Satana Cristina
3.
Scivola lunga la vita lungo strati di patina alla velocità di una goccia di resina vivida vòlita nuova un’idea in un cielo immenso eleva il tuo spirito in due euro d’incenso è inaccessibile quello che vuoi per me ed imperfettibile ciò che da sempre non c’è elettrodomestica quiete il viso di un estraneo sul videocitofono un calice vuoto sul tavolo e niente nei tuoi occhi per me polvere di orologio sulla moquette polvere di orologio autodafé
4.
Il cielo proprio adesso perde il blu il ghiaccio che si scioglie insieme alle tue voglie ci sono molte stelle ci sono molte stelle guarda in su la notte ci trascende vertigine di niente lo spleen compiacente anemico e distante volubile, sfuggente la lingua di sinistra al posto della vista la lingua della destra è un baratro ottimista il buco nella testa che la televisione incista e reca porta a porta un dramma da sciacquetta il traffico fiorente di santi e di madonne una droga innocente che dà pari opportunità fammi dimenticare la nebbia utopista fammi dimenticare la mistica purista (io non so dove sto) fammi dimenticare la cultura da rivista fammi dimenticare la merda d’artista (io non so dove sto) fammi dimenticare che non mi meraviglia fammi dimenticare il sogno di tua figlia
5.
Post mortem 03:56
Io non sono indifferente al profumo che tu fai morbido ed ammaliante quell’aroma di Shangai manca poco ma è troppo presto per i sogni che mi dai è vero il mattino è troppo breve per noi lente mosche lì sul vetro vibrano di fissità ed il suono è un respiro che accende carnalità sul divano, sul tappeto insieme alla tua nudità è vero il mattino è TROPPO LUNGO per noi i vermi hanno scavato (ti hanno capita) a fondo nel (ti hanno capita) tuo cuore (più di me) io mi chiedo se lì nel tuo cuore io ci sarò? tu sei con me come se io non fossi con te tu sei con me come se io non fossi con te

about

5 canzonette synthpop, finto buon umore e necrofilie subliminali

credits

released January 10, 2006

license

tags

about

Humpty Dumpty Messina, Italy

Fieramente arroccato su posizioni di intransigente autoproduzione e autodistribuzione, solenne spregiatore del compromesso assurto a modus operandi, ha all’attivo 20 dischi. Dal 2005 produce anche canzoni in italiano.

contact / help

Contact Humpty Dumpty

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like Humpty Dumpty, you may also like: